Castello Normanno di Laviano – Viaggiare in Economia

Viaggiare in economia

Il castello normanno e il ponte tibetano di Laviano (SA)


Castello Normanno Laviano:

Il Castello di Laviano i cui resti dominano la rupe dell’Olivella, fa parte del cosiddetto “sistema di fortificazioni normanno-sveve” che collegavano il Mar Tirreno alla Puglia, attraversando anche la Campania e la Basilicata.

I ruderi del Castello Normanno di Laviano (foto Maurizio Cuomo da Spunti di Viaggio)
I ruderi del Castello Normanno di Laviano (foto Maurizio Cuomo da Spunti di Viaggio)

Edificato in una posizione strategica sia per la difesa che per l’osservazione del territorio, questo castello è andato quasi completamente distrutto a causa del terremoto.

Seppur ancora un rudere, il castello medievale di Laviano è visitabile e lascia immaginare la sua antica imponenza. Attualmente in fase di recupero, è gestito dall’Associazione ONLUS Italia Nostra.


Il ponte tibetano:

A chi ama la sensazione adrenalinica del vuoto, ma anche ai tantissimi amanti della natura e dell’avventura, consiglio vivamente l’attraversamento del ponte tibetano di Laviano.

Lungo circa 90 metri e sospeso ad oltre 80 metri di altezza da un torrente a fondo valle, questo ponte collega il castello normanno di Laviano alle verdi pendici del monte Pennone.

Inaugurato nel 2014, questo ponte interamente in metallo ed in perfetto stile tibetano, è testato per sostenere il peso di 50 persone per volta.

Il Ponte Tibetano di Laviano (foto Domenico Cuomo da Spunti di Viaggio)
Il Ponte Tibetano di Laviano (foto Domenico Cuomo da Spunti di Viaggio)

Seppur lo abbia sperimentato personalmente, trovo difficoltà nel descrivere la sensazione che ho provato calpestando il grigliato della passarella che lungo tutto il suo attraversamento lascia intravedere il sottostante strapiombo.

Un’esperienza unica, dove il brivido adrenalinico, si fonde perfettamente ad un insieme di godibili emozioni, ammirando lo splendido paesaggio incorniciato dal Vallone delle Conche.

Non occorre coraggio, se non soffri di vertigini, ma hai un minimo di sano entusiasmo ed un pizzico di determinazione, allora questa esperienza fa per te.

Il vuoto sotto i tuoi piedi, le percettibili oscillazioni nella parte centrale del ponte, il vento, seppur lieve che ti accompagna lungo il percorso e l’inconfondibile reverbero delle acque del torrente, risulteranno indelebili sensazioni da raccontare.

Questa meravigliosa opera di alta ingegneria è composta da una struttura metallica sicurissima, estremamente leggera e dal ridotto impatto visivo. Composta, a sua volta, da un piano di calpestio in grigliato antiscivolo e parapetto alto 1,32 m., eseguito mediante 4 funi portanti spiroidali del diametro di 32 mm, 2 funi stabilizzanti del diametro di 22 mm con testate poste alla medesima quota altimetrica.


Notizie utili:

Indirizzo: Piazza Padre Pio, 1 – 84020, Laviano (Salerno), Campania

Costo biglietto (ponte + visita ai ruderi del castello): 2,00 €

Info, contatti ed orari di apertura: Ponte Tibetano Pro Loco Laviano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *