Cosa mangiare quando fa caldo

Il primo passo per difendersi dal caldo è quello di predisporre il nostro corpo ad avere una serie di caratteristiche che ci aiutino ad affrontarlo.

Cosa mangiare quando fa caldo (www.nonsolorisparmio.it)

Ecco alcuni suggerimenti per “combattere” o quantomeno convivere con esso.

Per prima cosa l’abbigliamento deve essere leggero, bandite il sintetico ed adoperate indumenti di fibra naturale come cotone, lino e canapa.

Se avete dei climatizzatori (per un corretto utilizzo di questo elettrodomestico, vi rimando alla lettura dell’articolo: “Malati di aria condizionata“).

Ricordate poi, che la temperatura dell’ambiente deve essere regolata ad un massimo di 5-6 gradi in meno rispetto a quella esterna.

Nel caso in cui per far circolare l’aria utilizzate i ventilatori, non rivolgeteli mai direttamente sul corpo.

Evitare passeggiate durante le ore più calde (se proprio dovete, indossate un cappellino che copra capo ed ombreggi il collo), avendo l’accortezza di stendervi e sollevare le gambe eventualmente si avverte un senso di debolezza o vertigini.

Fate bagni o docce con acqua tiepida in modo da abbassare la temperatura corporea.

La vera forza per combattere il caldo viene comunque dal nostro organismo. Se sappiamo cosa mangiare quando fa caldo, forniamo al nostro corpo le armi adatte per difenderci.

L’alimentazione riveste un ruolo di primaria importanza:

fate quattro o cinque pasti giornalieri di piccola quantità (insalate miste poco condite, pane, pasta, riso, oltre a molta frutta fresca che aiuta a rilassare l’organismo).

Il segreto sta nel mangiare frutta e verdura in quantità per reintegrare i sali minerali perduti con la sudorazione, e poi nello scegliere cibi leggeri che non affaticano la digestione.

A tal proposito ricordiamo che nella stagione estiva si trova a buon mercato una variegata quantità di frutta e verdure.

Garanzia di risparmio (fino al 40%) e maggior sapore, a seguire i frutti che contengono in modo rilevante vitamine (C, A, B1, B2), sali minerali (calcio, fosforo, potassio, ferro, rame), eccoli:

pesche, albicocche, ciliegie, fragole, fichi, angurie, meloni e susine.

Stesso discorso per le verdure estive, anch’esse ricche di acqua, con buona presenza di fibra alimentare, pochissime proteine e zuccheri in quantità variabile; un vero e proprio toccasana contro il caldo, eccole:

bietole, carote, patate, cipolle, rucola, spinaci, cetrioli, melanzane, peperoni, pomodori, zucchine e fagiolini.

Evitare invece gli alimenti molto conditi come quelli in scatola e i fritti.

Bevete molto: almeno 1 – 1,5 litri di acqua al giorno anche se non avete sete (ricordando che chi ha sete, già ha raggiunto la soglia di riserva), oltre a spremute e succhi di frutta.

Evitate sempre e comunque le bevande alcoliche e limitate il caffè e le bibite gasate. Buona estate a tutti!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *