Pisa e la sua Piazza dei Miracoli

Itinerario di Viaggio

Pisa e la sua “Piazza dei Miracoli”


La piazza del Duomo, conosciuta anche come “Piazza dei Miracoli“, è il centro artistico e turistico più importante di Pisa.

Annoverata fra i Patrimoni dell’Umanità dall’UNESCO dal 1987, vi si possono ammirare i quattro monumenti che formano il centro della vita religiosa cittadina: la Cattedrale, il Battistero, il Campo Santo e il Campanile.

Piazza dei Miracoli (foto Maurizio Cuomo)
Piazza dei Miracoli (foto Maurizio Cuomo)

Perché visitare Pisa?

Pisa per il suo patrimonio artistico monumentale, mi ha sempre attirato, ricordo che da piccolo identificavo questa città con la sua inconfondibile Torre pendente, un po’ come succedeva con Roma ed il suo Colosseo, Venezia e le Gondole, Alberobello per i suoi caratteristici Trulli.

Ebbene, era da piccolo che sognavo di fare visita alla “Novella Tebe”, e non appena mi è capitata l’occasione, non me la sono fatta sfuggire.


La Cattedrale

La Cattedrale di Pisa (foto Maurizio Cuomo)
La Cattedrale di Pisa (foto Maurizio Cuomo)

Il duomo di Santa Maria Assunta, al centro di Piazza dei Miracoli, è la cattedrale medievale di Pisa nonché chiesa primaziale.

Capolavoro del romanico pisano, rappresenta la testimonianza tangibile del prestigio e della ricchezza raggiunti dalla Repubblica marinara di Pisa nel momento del suo apogeo.

Iniziata nel 1063 e consacrata nel 11018, fu eretta in un’area esterna alla cinta muraria altomedievale, a simboleggiare che il potere di Pisa non necessitava protezioni.

In essa vi si fondono elementi stilistici diversi: classici, lombardo-emiliani, bizantini, ed in particolare islamici, a riprova della presenza internazionale dei mercanti pisani a quei tempi.


Il battistero

Il Battistero di Pisa (foto Maurizio Cuomo)
Il Battistero di Pisa (foto Maurizio Cuomo)

Il battistero di San Giovanni è tra i monumenti più importanti di Pisa; s’innalza di fronte alla facciata occidentale della cattedrale, a sud del camposanto monumentale.

Costruito a partire dalla metà del XII secolo, è il più grande battistero del mondo: la sua circonferenza misura 107,24 m, mentre la larghezza della muratura alla base è 263 cm (2 metri e 63 cm ), per un’altezza di 54 metri e 86 centimetri.


Il Campo Santo di Pisa

Il Campo Santo di Pisa
Il Campo Santo di Pisa

Noto anche come Camposanto monumentale o Camposanto vecchio, è il cimitero storico monumentale, che chiude il lato nord di piazza del Duomo.

Il termine “Campo Santo” viene usato per la prima volta in atti risalenti al 1287, mentre prima di allora ci si riferiva genericamente ad un Sepoltuarium, Mortuarium o Cimiterium. Per certo sappiamo che almeno fino al 1406 il termine “Campo Santo” era sconosciuto fuori da Pisa.

«Il Campo Santo di Pisa: è il solo camposanto che sia al mondo, tutti gli altri son cimiteri.» (cit. Curzio Malaparte)

Tale dizione ebbe origine quando, secondo la tradizione, l’arcivescovo Ubaldo Lanfranchi di ritorno dalla Terra Santa ne riempì l’interno con terra portata dal Monte Calvario.


Il Campanile

La Torre di Pisa (foto Maurizio Cuomo)
La Torre di Pisa (foto Maurizio Cuomo)

La torre di Pisa anche conosciuta come torre pendente, è il campanile della cattedrale di Santa Maria Assunta. Divenuta simbolo di Pisa per via della caratteristica pendenza, è fra i simboli iconici d’Italia.

Si tratta di un campanile a sé stante alto 57 metri (58,36 metri considerando il piano di fondazione) costruito nell’arco di due secoli, tra il dodicesimo e il quattordicesimo secolo. Con una massa di 14 453 tonnellate, vi predomina la linea curva, con giri di arcate cieche e sei piani di loggette.

La pendenza è dovuta a un cedimento del terreno sottostante verificatosi già nelle prime fasi della costruzione. L’inclinazione dell’edificio misura 3,97° rispetto all’asse verticale.

La torre è gestita dall’Opera della Primaziale Pisana, ente che gestisce tutti i monumenti della Piazza del Duomo. È stata proposta come una delle sette meraviglie del mondo moderno.


Conclusioni:

Pisa è meravigliosa, il suo importante patrimonio storico monumentale, annualmente attira, e direi a giusta ragione, milioni di turisti. Peccato che l’ingresso ai succitati monumenti sia a pagamento. Sicuramente sbaglia chi crede che le attrazioni siano solo a piazza dei Miracoli, Pisa a tanto altro da raccontare.

Per quel che mi riguarda, non avrei mai pensato di mettermi a favore di fotocamera in una posa apparentemente buffa ed inutile… ma Pisa merita questo ed altro e, da bravi turisti, non ci siamo sottratti al tradizionale rituale fotografico di sorreggere la celebre torre pendente.

Voto 9/10


Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Piazza_dei_Miracoli


Clicca sull’immagine per visualizzare la pagina indice di tutti i nostri itinerari di viaggio

Itinerario di Viaggio (www.nonsolorisparmio.it)

Elenco completo degli Itinerari di Viaggio di NonSoloRisparmio (clicca sull’immagine)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.