Napoli Sotterranea – Viaggiare in Economia

Viaggiare in economia

Napoli Sotterranea (NA)


Se visiti la Città di Napoli ed ami i luoghi fuori dall’ordinario, questo è un itinerario unico e ricco di storia, che non puoi perderti.

I cunicoli sotterranei di Napoli sono un dedalo di sorprese, a mano a mano che ti inoltri, preso da innumerevoli peculiarità, ti dimentichi, del caos cittadino lasciato qualche decina di metri sulla tua testa.

Un’esperienza fondamentale, sicuramente utile a comprendere come storicamente è avvenuta l’espansione urbana del capoluogo della regione Campania.

Napoli Sotterranea - Frontespizio d'ingresso (foto Maurizio Cuomo - Spunti di Viaggio)
Napoli Sotterranea – Frontespizio d’ingresso (foto Maurizio Cuomo – Spunti di Viaggio)

Napoli Sotterranea:

Il percorso è articolato a circa 40 metri di profondità, esplorando: cave di tufo greco-romane, orti ipogei, acquedotto e gallerie di epoca romana, tunnel borbonico e ricoveri antiaerei.

Gli esperti raccontano che il sottosuolo di Napoli è attraversato da una fitta rete di cunicoli, gallerie e acquedotti.

Questi ambienti furono scavati nel tufo diversi secoli prima della nascita di Cristo per essere poi utilizzati anche nel secondo conflitto mondiale.

Nel periodo bellico, infatti, molti di questi sotterranei, oggi visitabili, furono abitati e utilizzati come rifugio antiaereo per proteggersi dai bombardamenti.

I cunicoli in tufo, raccontano: stenti, paure e speranze di giovani napoletani vissuti nel ventre di una città bellissima, tormentata da una becera guerra di potere.

Se percorri, oggi, i sotterranei napoletani fai un vero e proprio viaggio nel tempo. Le suppellettili ancora in loco, sono mute testimoni dei trascorsi vissuti.

Se soffri di claustrofobia:

Tranquillo, i percorsi sono ben tracciati, ampi ed illuminati a sufficienza, solo un breve tratto (tra l’altro facoltativo) risulta essere stretto e percorribile a lume di candela, ma assolutamente sicuro.

Giunti al cunicolo in questione, la guida invita gli avventori meno audaci e/o chi soffre gli spazi stretti, ad osservare una breve sosta (di pochi minuti), in attesa del ricongiungersi del gruppo.


Misure anti-covid e consigli utili

All’ingresso vi è obbligo di green pass con misurazione della temperatura. Raggiunto un numero minimo di persone si scende (rigorosamente con le mascherine) e nei limiti del possibile distanziati.

Consiglio di indossare scarpe comode e di portare indumenti supplementari che possano proteggere dall’umidità, quali: un giacchetto, un kway, un berrettino copricapo, una sciarpetta o una felpa.

Napoli Sotterranea - Antico Teatro Romano (foto Maurizio Cuomo - Spunti di Viaggio)
Napoli Sotterranea – Antico Teatro Romano (foto Maurizio Cuomo – Spunti di Viaggio)

Riemersi dal sottosuolo il percorso guidato si conclude con la visita all’antico teatro romano di Neapolis, risalente al I – II secolo a.C., i cui resti sono inglobati negli edifici del centro storico.

Una insospettabile modesta abitazione nel cuore di Napoli, o meglio un “basso” di vico Cinquesanti, cela, infatti, il passaggio d’ingresso al teatro.

Napoli Sotterranea - Pizzeria da Sofia
Napoli Sotterranea – Pizzeria da Sofia

Dopo tanto camminare, la visita all’antica pizzeria da “Sofia”, prelude alla gustosissima pizza a portafoglio che puoi mangiare per soli 2,00€ nella vicina pizzeria convenzionata. Assolutamente da non perdere!!!

 


Notizie utili:

Indirizzo: Piazza San Gaetano, 68 – Napoli, Campania

Costo biglietto: 10,00 €

Info, contatti ed orari di apertura: Napoli Sotterranea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *