Come risparmiare in maniera ecologica e intelligente

Nella rubrica annotiamo consigli e suggerimenti pratici che permettono di risparmiare senza fare troppa fatica e in maniera eco sostenibile ed intelligente.

21. quando si mette su casa

“Tanti piccoli risparmi (all’apparenza irrilevanti), possono restituire nel loro insieme un ragguardevole risparmio…”. Mettendo in pratica, questo semplice ragionamento, con un po’ di buona volontà e voglia di mettersi in gioco, possiamo risparmiare migliaia di euro l’anno!


Come guadagnare semplicemente risparmiando denaro e risorse:

 

1. L’acqua è un bene prezioso e come tale va rispettata!

Apriamo i rubinetti solo per il tempo necessario (mantenerli aperti mentre spazzoliamo i denti o c’insaponiamo è oltremodo inutile e dispendioso). Prestiamo più attenzione ed eviteremo sprechi e costi in bolletta!

2. Pianificate la spesa alimentare.

Pianificatela basandovi sulle esigenze reali e annotate in una lista tutto ciò che occorre. Giunti al supermercato, acquistate esclusivamente ciò che è nel vostro elenco spesa… siate fermi e non lasciatevi tentare da altro. La pianificazione attenta della spesa di generi alimentari vi farà risparmiare centinaia di euro l’anno!

3. Sfrutta il più possibile la luce naturale aprendo tende e tapparelle.

Spegni le luci quando esci da una stanza, stacca dalle prese i caricabatterie e tutte le apparecchiature in stand-by. Questi piccoli, semplici accorgimenti aiutano a ridurre il consumo. Se risparmi energia elettrica proteggi l’ambiente e il tuo portafoglio!

4. Fai il punto della situazione ed imposta un budget di spesa.

Per un mese, conserva le ricevute di tutto ciò che acquisti e dividile in categorie come: shopping, ristorante, cura personale, ecc. Alla fine del mese sarà ben chiaro come spendi i tuoi soldi e dove puoi intervenire per risparmiare denaro.

5. Vuoi un risparmio garantito senza troppi giri di parole?

Taglia il superfluo! Elimina le cose inutili di cui non hai realmente bisogno, fallo in tranquillità e senza troppi sensi di colpa. Sembra scontato, ma otterrai subito un primo importante risparmio economico. Non pensarci troppo… agisci e basta!

6. Acquistate prodotti alimentari a km zero.

Con la cosiddetta “filiera corta” (prodotti nostrani, più freschi e di stagione), acquisti a un minor prezzo (perché i costi accessori per spese di imballo e trasporto vengono azzerati). Una scelta più sostenibile per l’ambiente, più economica e sicuramente maggiormente mirata alla valorizzazione delle realtà produttive locali.

7. Scegli cibi economici e nutrienti.

Invece di comprare cibi pronti e lavorati, prova ad acquistare al reparto di alimenti freschi del tuo supermercato. Rimarrai sorpreso nel vedere quanto sia economico mangiare sano! Ad esempio, è possibile acquistare del riso integrale, un alimento nutriente che sazia, ad un costo inferiore a un euro al chilo.

8. Calcola i tuoi acquisti in ore lavorate.

Compara l’importo dell’articolo che stai pensando di acquistare con la tua paga oraria (o giornaliera). Ad esempio se guadagni 10 euro all’ora e pensi di comprare un paio di scarpe da 60 euro, chiediti se quelle scarpe valgono davvero sei lunghe ore lavorative.

9. Una spesa gratuita all’anno.

Ipotizzando che mediamente facciamo la spesa 3 volte a settimana e che per cattiva abitudine, ogni volta compriamo anche 2 sacchetti per il trasporto. Facendo un piccolo calcolo: se ogni busta ti costa 10 centesimi, a fine settimana avrai speso 60 centesimi (in buste usa e getta). Moltiplicando 0,60 € per 52 settimane in un anno spendiamo 31,20 euro extra!!! Con la buona abitudine di portare le buste da casa risparmi i soldi per fare una piccola spesa “gratis”. Nulla di eccezionale, direte, ma sono comunque soldi risparmiati (e non sprecati banalmente!).

10. La colazione a casa.

Un consiglio a chi ogni giorno fa colazione al bar… Se vi fate due rapidi conti, scoprirete che per questa vostra consolidata abitudine spendete almeno 40/50€ al mese. La cosa non vi stupisce? Poco male! Sappiate solo che con una spesa mensile molto più bassa (diciamo 15/20€ tra: caffè, zucchero, marmellata, tè, miele, latte e biscotti), potete risparmiare dai 240 ai 420€ l’anno e preparare a casa numerose buone colazioni, sicuramente più ricche e salutari.

11. Utilizza mezzi di trasporto meno dispendiosi!

Possedere un’automobile costa (tasse, assicurazione, manutenzione, carburante). Per spostarti in città valuta delle alternative, meno inquinanti e più economiche o ancor meglio gratuite (come camminare o pedalare). Ciò consente non solo di risparmiare denaro, ma soprattutto di svolgere attività fisica e di ridurre lo stress (da traffico).

12. Qualità/Prezzo.

Diamo il giusto valore alle cose, avendo ben chiaro il concetto che sacrificare la qualità per spendere meno, non è mai sinonimo di #Risparmio… Valutiamo i nostri acquisti nel breve, medio, ma soprattutto per il lungo termine! Il Risparmio verrà da sé!!!

13. Impariamo a cucinare.

Il consiglio è rivolto a chi non vuole o è convinto di non saper cucinare… Fate attenzione ai cibi precotti e/o confezionati: oltre a costarvi un occhio dalla testa, in fatto di qualità non hanno nulla a che vedere con la genuinità. Imparate a cucinare: ne guadagnerete in salute e risparmierete tantissimo!

14. Fai la spesa a pancia piena.

La spesa alimentare va fatta quando si è sazi! E’ infatti dimostrato che a fame appagata, la tentazione di effettuare acquisti impulsivi diminuisce drasticamente. In tal modo non verranno aggiunti prodotti inutili alla vostra dispensa, otterrete maggiore rotazione delle scorte e difficilmente avrete prodotti scaduti. Provare per credere, il risparmio è assicurato!!!

15. Andate a fare la spesa con i contanti.

Pagare con i contanti aiuta a tenere sotto controllo le spese. Con il bancomat o la carta di credito si percepisce molto meno l’entità di quello che si spende. Se siete vittime di frequenti acquisti impulsivi, portate con voi solo i soldi necessari per la spesa preventivata. Con il pagamento contante avrete un resoconto tangibile, reale e immediato di ciò che avrete speso!

16. Volantini a confronto…

La spesa da dispensa (quella fatta di provviste a lunga scadenza), necessita alla base di una buona pianificazione. Va fatta sempre con: calma, lungimiranza e senza fretta. Molti cestinano (inopinatamente) i volantini ancor prima di sfogliarli. Siate furbi: conservateli e mettete a confronto le offerte e le proposte dei vari supermercati!

17. La Cultura non ha prezzo!

La Cultura è di tutti! Se volete arricchirvi in economia e senza spendere troppo, vi invitiamo ad investire un po’ del vostro tempo in attività culturali… Con un minimo di organizzazione e saper fare, potrete: visitare i musei nelle giornate gratuite, assistere a eventi aperti al pubblico, partecipare a caffè letterari per la presentazione di libri e fruire di tante altre iniziative associative gratuite!

18. L’acqua del rubinetto

Evitate di comprare l’acqua minerale in bottiglia! Consumate, il più possibile, quella del rubinetto che nella quasi totalità dei casi è ottima da bere. Così facendo, oltre a realizzare un corposo risparmio economico, consumerete meno plastica e farete anche un favore all’ambiente!

19. Utilizza lampadine a risparmio energetico

Le lampadine a LED (classe A+) possono avere una durata di 25.000 ore, le lampadine fluorescenti (circa 7.500 ore di funzionamento) e quelle alogene (750 ore), da un confronto risulta palese un primo, importantissimo, vantaggio in termini di longevità nel tempo.
La lampadina a LED, a parità di consumo energetico, produce una luce 7 volte superiore alle classiche lampadine a incandescenza e alogene (5W = 37W). La tecnologia a LED costa in più, ma il risparmio (consumo –80% circa) è garantito da una resa che non teme confronti!!!

20. Inflazione, nemica del risparmio

L’inflazione genera una diminuzione del potere d’acquisto della moneta causando di riflesso una perdita di valore dei nostri risparmi.
Mettere i soldi sotto il materasso non è per nulla una buona soluzione. L’unico rimedio è iniziare a investire!!!

21. Quando si mette su casa

Quando crei una famiglia il primo verbo da rispettare è: RISPARMIARE. Il secondo è RICICLARE, il terzo è EVITARE (il superfluo e gli sprechi)!!!!

 


Come risparmiare (archivio immagini):

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *