Il cambio di stagione negli armadi

Il cambio di stagione negli armadi. Con l’approssimarsi di una nuova stagione, in particolare con l’arrivo dell’estate o dell’inverno, è buona norma dare una nuova sistemazione negli armadi di casa.

Trovare dalla sera alla mattina un aumento o una diminuzione repentina di temperatura, e non avere ancora a portata di mano indumenti di stagione, di certo non è buona cosa.

Il cambio di stagione (foto Maurizio Cuomo - NonSoloRisparmio.it)
Il cambio di stagione (foto Maurizio Cuomo – NonSoloRisparmio.it)

Quindi se non vuoi impazzire in eterno, alla ricerca di quel maglione o di quella camicia che ti piaceva tanto, allora il cambio è d’obbligo.

A tal proposito, sulla base delle mie esperienze personali, rimetto a seguire, alcune considerazioni ed una serie di consigli utili per improntare nei vostri armadi un “cambio di stagione”, veloce ed organizzato.

Innanzitutto va detto che il riordino negli armadi generalmente è consigliato: tra marzo ed aprile (per primavera/estate) e tra settembre e ottobre (per l’autunno/inverno).

Organizzazione nel mio armadio (foto Maurizio Cuomo - NonSoloRisparmio.it)
Organizzazione nel mio armadio (foto Maurizio Cuomo – NonSoloRisparmio.it)

Come fare il cambio di stagione nell’armadio: 12 consigli utili

Innanzitutto, il cambio di stagione bisogna farlo quando si ha tempo e voglia (altrimenti potrebbe risultare caotico e faticoso).

Al fine di non sortire un lavoro monotono, consiglio di effettuare il cambio rispettando un certo ordine. A seguire alcuni consigli:

  1. Svuota completamente l’armadio, riponendo tutto a vista sul letto (che avrai cura di proteggere con un telo o un vecchio lenzuolo).
  2. Spolvera: ante, mensole e cassetti, e pulisci l’interno del tuo armadio con un detergente (consiglio uno sgrassatore neutro non aggressivo per il legno).
  3. Individua gli abiti superflui (quelli che non indossi da tempo e che non indosserai mai, ormai inutili ed ingombranti) riponili in una busta e se ancora utilizzabili, donali!
  4. Organizza gli spazi del tuo armadio con un criterio ragionato, pratico e adatto alle tue personali esigenze.
  5. Riponi i capi “fuori stagione”, che hai deciso di tenere, nelle apposite scatole salvaspazio (questi utilissimi accessori costicchiano, ma garantiscono un ordine encomiabile).
  6. Posiziona le scatole con i capi che non utilizzerai nelle zone meno praticate e meno accessibili dell’armadio (ad es. sulle mensole in alto).
  7. Controlla con cura: cerniere, bottoni, colletti, polsini ed eventuali buchi nel tessuto… i vestiti che riponi nell’armadio devono essere in ordine.
  8. Stira tutti i capi stagionali: quelli da appendere, ma anche quelli che andrai a riporre ripiegati sulle mensole (visivamente risulterà tutto più in ordine).
  9. Compra un buon set di grucce (personalmente uso quelle in legno), sceglile della misura giusta e in numero sufficiente ad appendere tutti i tuoi capi singolarmente, senza sovrapporli.
  10. Non sovraccaricare mensole e cassetti.
  11. Posiziona in più punti dell’armadio qualche sacchettino con fiori di lavanda o dei blocchetti di legno di cedro, profumi naturali che tengono lontani tarli e tarme.
  12. Fai l’inventario del tuo guardaroba, ciò ti aiuterà a capire, se hai realmente bisogno di acquistare un nuovo capo ed eventualmente a risparmiare un inutile nuovo acquisto.

Questi sono i consigli basilari per cimentarsi con un cambio di stagione ragionato, pratico e funzionale. A voi il piacere di sperimentarli e di organizzare al meglio il vostro armadio. Se avete ulteriori consigli utili, vi invito a lasciare un eventuale commento alla pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.