Piante repellenti anti-zanzare

La stagione estiva è alle porte e già si avvertono i primi fastidiosi ronzii notturni: il tormento zanzare, ben noto a tutti, purtroppo, ci accompagnerà ancora una volta… ciò avviene nelle stagioni più calde, proprio quando la temperatura c’impone dei capi di vestiario più leggeri e maggiormente scoperti sulla pelle… ma ci sono dei rimedi naturali contro questi fastidiosissimi insetti?

Le zanzare

Una volta le zanzare pizzicavano a tarda sera e di notte, oggi, con la zanzara tigre non vi è tregua. Restii comunque ad utilizzare preparati e sostanze chimiche che il più delle volte risultano essere nocive da respirare, al contatto con la pelle e per l’ambiente, quest’oggi vedremo un rimedio del tutto naturale che ci permetterà di tenere sufficientemente lontane le zanzare.

Innanzitutto bisogna sottolineare che in Italia l’emergenza sanitaria della diffusione delle zanzare a carattere epidemico è circoscritta in determinate zone (Pianura Padana), ciò che invece interessa l’intero territorio nazionale è più in generale il problema che riguarda la procurata molestia. Infatti, nelle aree a forte antropizzazione, diverse specie di zanzara, si sono adattate sfruttando le opportunità offerte dall’uomo, in ambiente sia rurale che urbano, laddove vi è la possibilità che si formi un ristagno idrico di una certa durata, troviamo larve di zanzara.

Questi insetti nidificano e stazionano nelle colture ad irrigazione per sommersione, nei canali di bonifica e nelle scoline, nei bacini artificiali e nei serbatoi aperti di varia natura, nelle discariche, nelle acque di deflusso di reflui organici. In particolare, negli ambienti urbani, si sono adattate a sfruttare le fognature.

Ora vediamo l’anti-zanzara naturale promesso… Tra i più efficaci conosciuti, vi è sicuramente quello suggerito dai nostri avi, ovvero porre su: davanzali, balconi e terrazzi, determinate piante. Il “Verde” ancora una volta verrà in nostro aiuto: la natura pensa proprio a tutto!!! A seguire indichiamo alcune piante, economiche e facilmente reperibili nei vivai, da utilizzare come repellente naturale e grazie alle quali abbellirete con un tocco di colore anche le vostre case.

Piante repellenti anti-zanzare: i gerani a balcone (foto M. Cuomo - www.nonsolorisparmio.it)

Tra le piante repellenti più efficaci contro le zanzare annoveriamo: i gerani (il cui odore, per noi neutro o gradevole, pare essere insopportabile all’olfatto di questi fastidioso insetti), la catambra (pianta anti-zanzare per antonomasia, che può essere acquistata nei vivai in varie dimensioni e coltivata sia a terra che in vaso e ben si adatta a diverse esposizioni. Il suo odore è impercettibile all’olfatto umano, ma non per le zanzare che lo detestano, grazie a una sostanza, il catalpolo.

Per essere efficace in giardino bisogna sistemare una pianta ogni tre metri, sul balcone ogni due, in casa una per stanza, dal momento che il catalpolo è una molecola volatile presente solo nelle foglie con un raggio d’azione doppio all’ampiezza delle fronde), la citronella (pianta ricadente di forma cespugliosa che emana un piacevole odore agrumato. Anch’essa tollera molto bene la coltivazione a terra o in vaso e le sue foglie hanno la caratteristica di tenere lontane le zanzare proprio in virtù dell’odore limonato che producono).

Ricordate inoltre di porre in ogni sottovaso una piccola quantità di rame metallico (10-20 grammi di filo elettrico privato del rivestimento di plastica tutto attorno per l’intera circonferenza, o qualche monetina da 1 – 2  o 5 centesimi di euro): la tossicità del rame impedirà lo sviluppo delle larve e di conseguenza il proliferare delle zanzara.

Insomma se organizziamo i nostri spazi con piante dalle caratteristiche sgradite alle zanzare, riusciremo a tenere questi insetti sufficientemente lontani evitando di ricorrere ai pesticidi e potremo sostare sul balcone o in terrazzo anche la sera, senza zampironi accesi e diavolerie simili.

A tal fine, con l’aiuto di piante ed essenze odorose, attiriamo anche i predatori naturali delle zanzare: pipistrelli, uccelli insettivori, libellule e gechi, che verranno in nostro aiuto, se scegliamo varietà di piante a loro gradite, eccone alcune: la citronella, l’erba gatta, il rosmarino, la menta piperita, la calendula, la melissa, l’aglio, il basilico e la lavanda. Fidatevi, con questa straordinaria biodiversità di piante il risultato è garantito. Buona stagione estiva a tutti!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *