Un mare di plastica da ripulire

Le materie plastiche sono i componenti principali (fino all’85%) dei rifiuti marini che si trovano lungo le coste, sulla superficie del mare e sul fondo oceanico.
I dati sono inquietanti: ogni anno vengono prodotti 300 milioni di tonnellate di plastica, di cui almeno 8 milioni finiscono nell’oceano.
È una minaccia per le specie e gli ecosistemi marini, ma anche un rischio per la salute umana, con implicazioni significative su settori economici importanti come turismo, pesca, acquacoltura. La quantità di rifiuti di plastica nei mari sta aumentando.

mare di plastica

COSA FARA’ L’ITALIA

Dal 1 ° gennaio 2019 sarà vietato vendere sul territorio nazionale i cotton fioc con bastoncino in plastica, solo quelli biodegradabili possono essere venduti. I bastoncini non possono essere smaltiti in servizi igienici e scarichi fognari.

Dal 1 ° gennaio 2020 sarà inoltre vietato vendere prodotti cosmetici contenenti microplastiche. Campagne di raccolta di rifiuti plastici dal fondo del mare sono già in corso.

Il Ministero dell’Ambiente ha avviato un percorso per diventare “plastic free” e sollecita tutte le amministrazioni pubbliche a essere un esempio per i cittadini, vietando la plastica usa e getta.

COSA POSSIAMO FARE NOI GIA’ DA SUBITO

  • Non abbandonare la plastica sulle spiagge e nel mare
  • Smaltire la plastica nella raccolta differenziata
  • Eliminare l’uso di piatti e bicchieri di plastica usa e getta
  • Utilizzare una bottiglia d’acqua o una brocca di acqua corrente
  • Evitare dentifrici e scrub che potrebbero contenere microplastiche
  • Usare borse della spesa riutilizzabili
  • Evitare di comprare cibo avvolto in imballaggi di plastica
  • Non utilizzare pellicole di plastica per conservare alimenti, preferire contenitori riutilizzabili, meglio se in vetro
  • Bandire, se possibile, cannucce di plastica
  • Dare preferenza alle fibre naturali rispetto a quelle artificiali
  • Non pensare che la plastica sia necessaria: non è vero!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *