La Tessera Sanitaria

Estremamente convinto che non sia mai tardi per divulgare e soprattutto che la corretta informazione non sia mai troppa, quest’oggi parleremo della “Tessera Sanitaria“, il tesserino plastificato, che serve ad accedere alle prestazioni erogate dal SSN. Sicuramente non banale, l’approfondimento di questo argomento, ci aiuterà a capire e a comprendere meglio, quali dati contiene e soprattutto perché è importante questo tesserino.

La tessera sanitaria - TS-CNS (foto M. Cuomo - www.nonsolorisparmio.it)

In primis va detto che la (TS) Tessera Sanitaria (denominata invece TS-CNS, se munita di microchip), sostituisce il “vecchio” tesserino con il codice fiscale, ed è bene tenerla sempre con sé, nell’eventualità si debba certificare il proprio codice fiscale. Per il cittadino, questo documento risulta essere altresì importante, in quanto gli permette di accedere alle prestazioni erogate dal Servizio Sanitario Nazionale (SSN).

Il retro della tessera costituisce la TEAM (Tessera Europea di Assicurazione Malattia) ed i dati riportati, ad eccezione del codice a barre (barcode), vengono esposti solo se l’assistito ha diritto all’assistenza sanitaria all’estero.


Questa tessera fondamentalmente fu introdotta per permettere al “sistema” il monitoraggio della spesa sanitaria con l’obiettivo di impiegare in maniera appropriata le risorse disponibili. La tessera sanitaria è gratuita. Consiste in un tesserino plastificato, con dimensioni e consistenza identiche ad una tessera bancomat, che contiene:

  • i dati anagrafici dell’assistito ed il Codice Fiscale in chiaro;
  • la data di scadenza valida ai soli fini dell’assistenza sanitaria;
  • un’area libera per eventuali dati sanitari regionali più tre caratteri ‘braille’ per i non vedenti;
  • il Codice Fiscale in formato ‘codice a barre’ (barcode) e banda magnetica;
  • nella versione TS-CNS un chip per disporre della “Carta Nazionale dei Servizi”,

La tessera è necessaria ogni volta che il cittadino si reca dal medico o dal pediatra, ritira un medicinale in farmacia, prenota un esame in un laboratorio di analisi, beneficia di una visita specialistica in ospedale e alla ASL o quando fruisce di cure termali e, comunque, ogni volta che deve certificare il proprio codice fiscale.

Al momento dell’acquisto di farmaci, ai fini della detrazione fiscale, occorre esibire la tessera sanitaria personale per consentire al farmacista di acquisire in modo semplice e sicuro il codice fiscale, che compare sullo scontrino fiscale “parlante” (scontrino che dovrà contenere: quantità e tipologia di farmaci acquistati, oltre al codice fiscale del cliente). Se le prestazioni non sono a carico del Servizio Sanitario Nazionale, il codice fiscale può essere dichiarato anche a voce, prima dell’emissione dello “scontrino parlante”.


La TS-CNS (rappresentata nell’immagine a corredo con il mio personale tesserino sanitario, debitamente modificato su alcuni dati sensibili), rappresenta l’evoluzione “tecnologica” della Tessera Sanitaria (TS) in quanto oltre ai servizi sanitari normalmente offerti, permette l’accesso ai servizi in rete offerti dalla Pubblica Amministrazione, servizi fruibili in assoluta sicurezza e nel rispetto della privacy (per maggiori informazioni relative all’attivazione e all’eventuale utilizzo della TS-CNS come “Carta Nazionale dei Servizi”, vi rimandiamo al sito: “Sistema TS“).

La TS-CNS è gratuita, viene spedita a tutti i cittadini assistiti dal Servizio Sanitario Nazionale in sostituzione e alla scadenza dell’attuale Tessera Sanitaria, ed ha, normalmente, validità di sei anni, o pari alla durata del permesso di soggiorno.

In caso di furto, smarrimento o deterioramento della Tessera Sanitaria è possibile richiedere un duplicato on-line, senza doversi recare alla Asl di appartenenza o ad un ufficio dell’Agenzia delle Entrate. È possibile effettuare on-line una sola richiesta di duplicato per la stessa persona nel medesimo anno solare. Il duplicato verrà recapitato all’indirizzo registrato in Anagrafe Tributaria.

Come accedere al servizio

  • Se invece si possiede o si possedeva una Tessera Sanitaria con microchip (TS-CNS) è possibile richiederne il duplicato on-line unicamente utilizzando i SERVIZI TELEMATICI dell’Agenzia delle Entrate, previa autenticazione con accesso all’area riservata.

P.S.: le suddette informazioni sono tratte dai siti web: Portale Progetto Tessera Sanitaria – Agenzia delle Entrate, in fase di approfondimento sul tema, ho avuto anche modo di consultare pagine che tacciavano la suddetta tessera di complotti internazionali, discriminante altrettanto interessante, ma da prendere con dovuta cautela, che vi sottopongo a solo titolo di curiosità nel video seguente:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *