Come proteggersi dal COVID-19?

La terribile malattia provocata dal nuovo Coronavirus è denominata “COVID-19” (dove “CO” sta per corona, “VI” per virus, “D” per disease (malattia) e “19” indica l’anno in cui si è manifestata).

Per evitare “panico” da COVID-19 innanzitutto tieniti informato sulla evoluzione della pandemia, consultando sempre e solo fonti attendibili quali ad esempio il sito Web dell’OMS e il sito Web del Ministero della Salute.

Come proteggersi dal COVID-19

Per scongiurare possibili contagi il Ministero della Salute ha diramato le linee guida imprescindibili da adottare per proteggersi dal “COVID-19”.

A seguire il vademecum con le misure di protezione personale da adottare:

– stare a casa ed uscire solo per esigenze di lavoro, motivi di salute o di necessità;

lavarsi spesso e bene le mani (se possibile igienizzarle utilizzando gel o soluzioni a base alcolica);

– evitare lo stretto contatto con le persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;

– evitare abbracci e strette di mano;

– mantenere, nei contatti sociali, una distanza interpersonale di almeno un metro;

– igiene respiratoria (starnutire e / o tossire in un fazzoletto evitando il contatto delle mani con le secrezioni respiratorie);

– evitare l’uso promiscuo di bottiglie e bicchieri;

– non toccare gli occhi, il naso e la bocca con le mani;

– copri bocca e naso se starnutisci o tossisci;

– non assumere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che non siano prescritti dal medico;

– pulire spesso le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcool;

– usa la mascherina solo se sospetti di essere malato o se sei a contatto con i malati.

Se malauguratamente hai la febbre, tosse o difficoltà respiratorie e sospetti di essere stato in stretto contatto con una persona affetta da Covid-19:

rimani a casa (non andare al pronto soccorso o allo studio medico) e chiama il medico di famiglia, il pediatra o la guardia medica al telefono. Oppure chiama il numero verde regionale. Utilizza i numeri di emergenza 112/118 solo se strettamente necessari.


file allegati:

Coronavirus: Nuovo modello autocertificazione spostamenti (26 marzo 2020)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *