Montevergine – Viaggiare in Economia

Viaggiare in economia

Il Santuario di Montevergine – Mercogliano (AV)


L’icona della Madonna di Montevergine:

La Madonna è raffigurata seduta in trono, tra le sue braccia tiene amorevolmente Gesù Bambino, il quale a sua volta è seduto sulla gamba sinistra della Madre.

La mano destra del Bambino tiene il panneggio del manto della Madonna all’altezza del seno.

Il capo della Madonna come quello del Bambino sono aureolati.

Il capo del Bambino risulta ancora avere la corona d’oro donata dal Capitolo di San Pietro in Vaticano nel 1712; l’immagine della Vergine ne è stata privata dal furto sacrilego del 1799.

Alcuni angeli contornano la Sacra Immagine della Madonna nella. È Lei la vera protagonista, il suo sguardo dolce rapisce e dona un indicibile senso di pace.

Madonna di Montevergine (foto Maurizio Cuomo - Spunti di Viaggio)
Madonna di Montevergine (foto Maurizio Cuomo – Spunti di Viaggio)

Le varie leggende, i miracolosi ritrovamenti, le grazie e i miracoli concessi dalla Madonna contribuiscono a conferire a questo luogo di pace e di preghiera una luce affascinante e misteriosa.

Atmosfera che spinge ormai da molti secoli numerosi fedeli in devoti pellegrinaggi, soprattutto in occasione delle principali celebrazioni delle feste mariane.


Cenni storici:

La storia del santuario di Montevergine è strettamente legata alla figura di Guglielmo da Vercelli, suo fondatore.

Guglielmo, monaco eremita vissuto tra l’XI e il XII secolo, dopo una lunga riflessione spirituale, comprende la strada da seguire, ossia quella di ritirarsi in solitudine per dedicarsi alla meditazione.

Costruitosi una piccola cella, vi rimase per un anno nella più assoluta solitudine, dedicandosi alla più alta contemplazione, a contatto con orsi e con lupi, che però non osano recargli alcun male.

Con il passare del tempo la fama di santità di Guglielmo aumentò sempre più, tanto che sul monte, spontaneamente, iniziarono ad arrivare uomini desiderosi di abbracciare uno stile di vita dedito alla preghiera e alla solitudine.

Di lì a poco si decise anche la costruzione di una chiesa, consacrata nel 1126, dedicata alla Madonna.

Il santuario raggiunse il periodo di massimo splendore tra il XII ed il XIV secolo, quando si arricchì di numerose opere d’arte e si espanse notevolmente grazie alle offerte di feudatari, papi e re.

Il santuario di Montevergine ogni anno è visitato da circa un milione e mezzo di pellegrini, oggi, è monumento nazionale. Al suo interno viene venerato il quadro della Madonna di Montevergine.


Notizie utili:

Indirizzo: località Montevergine, Mercogliano (Avellino), Campania

Costo: ingresso gratuito

Info, contatti ed orari di apertura: https://www.santuariodimontevergine.it/

Fonte: https://it.wikipedia.org/wiki/Santuario_di_Montevergine

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *