Bonus Cultura 2022 – Cos’è e come richiederlo

Buone notizie per i neo diciottenni, l’approvazione della Legge di Bilancio 2022 concede la proroga e permette di utilizzare il “bonus Cultura 2022“!

Dal 17 marzo 2022 al 31 agosto 2022 i neo maggiorenni, mediante SPID o CIE, possono registrarsi sul sito web 18app e richiedere il Bonus Cultura 2022 di 500 euro.

Il contributo statale viene concesso sotto forma di buono per sostenere la diffusione della cultura tra i giovani mediante l’acquisto di attività culturali di vario tipo.

Bonus Cultura 2022

Cos’è il bonus Cultura 2022?

E’ un contributo economico del valore di € 500 spendibile per le finalità di cui sopra fino al 28 febbraio 2023.


Chi ne potrà usufruire?

I neo maggiorenni (nati nel 2003) residenti in Italia, che presentano domanda entro il 31 agosto 2022.


Quanto vale?

Il buono è del valore di 500 euro


Come si richiede il bonus cultura 2022?

Il Bonus si richiede con SPID o CIE mediante registrazione al portale 18app (entro il 31 agosto 2022). Il portale è accessibile da tutti i dispositivi (PC, tablet, smartphone). A seguire gli step da seguire nel dettaglio:

  • entrare nella homepage www.18app.italia.it
  • registrarsi mediante SPID o CIE e autorizzare l’accesso a 18app;
  • confermare i dati visualizzati e accettare le condizioni d’uso;
  • ricezione di un’email di conferma dell’esito positivo della registrazione ad avvenuto completamento della procedura.

Dove posso spendere il bonus Cultura?

Questo bonus è spendibile sul territorio nazionale per le seguenti finalità:

  • acquisto di biglietti per: teatri, cinema, eventi culturali, musei, monumenti, parchi archeologici e concerti;
  • acquisto di: libri e abbonamenti a quotidiani e/o periodici (anche in formato digitale);
  • per iscriversi a: corsi di teatro, musica e lingue straniere.

Come si usa?

Dall’applicazione 18app, si sceglie la tipologia di esercente (negozio fisico o online) e il tipo di prodotto che si desidera comprare e poi si crea uno o più buoni dell’importo del bene o servizio scelto.

A questo punto è possibile salvare il buono sul proprio smartphone o pc in formato pdf o immagine oppure stamparlo per mostrarlo all’esercente al momento dell’acquisto.

Quando il negozio accetta il bonus, l’importo dello stesso va a ridurre il credito a disposizione del beneficiario.

Non sono previsti limiti di spesa per un singolo acquisto, tuttavia non si possono comprare più unità di uno stesso bene o servizio.

Ciò significa che non è consentito acquistare, ad esempio, più biglietti per uno stesso spettacolo o più copie del medesimo libro.

Ciascun buono ha un codice identificativo, è individuale e nominativo e può essere speso esclusivamente dal beneficiario registrato.


Cosa succede se supero la spesa dei 500 euro?

In linea di massima gli acquisti possono essere effettuati con pagamento misto (bonus + contanti o carta di credito).

Se gli acquisti con bonus si supera tale cifra, il buono si esaurisce completamente, e si dovrà pagare la cifra in eccedenza con qualsiasi metodo di pagamento accettato dall’esercente.

E’ facoltà dell’esercente, però, accettare o meno questa formula, per cui ci si dovrà attenere alle sue disposizioni.


Fino a quando si può usare il bonus Cultura?

Il bonus è spendibile fino al 28 febbraio 2023


ISEE

Non è previsto un limite ISEE per richiedere il bonus cultura.

Inoltre questo bonus non costituisce reddito imponibile del beneficiario e per tal ragione non farà cumulo e non avrà rilevanza ai fini del computo del valore dell’ISEE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.